Premier League per 2 anni a porte chiuse?

La Premier League inglese proibirà le esultanze di gruppo dopo un gol, lo scambio di maglie a fine partita e gli sputi durante il gioco. Indicazioni parte del nuovo protocollo sanitario stilato affinché il calcio torni e si riesca a completare il campionato sospeso per la pandemia.

Secondo quanto riportano il ‘Telegraph’ e altri media, queste misure entreranno in vigore da subito e dureranno come minimo un anno. Questo per evitare che il virus si propaghi e l’eventuale seconda ondata. In ogni caso, i club della Premier League sono in attesa del discorso di domenica di Boris Johnson. Lì il Premier annuncerà le nuove ‘raccomandazioni’ relative all’isolamento sociale.

Da queste dipenderanno gran parte delle misure di cui i 20 club della massima serie discuteranno lunedì prossimo, per fare in modo che si possa ricominciare a giocare ai primi di giugno. Ma si discuterà anche della possibilità di giocare in campo neutro. E dell’introduzione della possibilità di alzare da tre a cinque il numero delle sostituzioni per ogni squadra durante le partite.

Embed from Getty Images

Premier League, stadi aperti tra due anni?

Se la Premier League, però, con ogni probabilità, ricomincerà tra qualche settimane, per riaprire gli stadi inglesi bisognerà attendere (forse) fino a due anni. La previsione, che suona come un avvertimento, giunge da un noto epidemiologo del King’s College di Londra.

Già domenica nel Regno Unito comincerà la fase 2 della gestione della pandemia da coronavirus, dando implicitamente il via al “Project Restart”, il piano di ripartenza del campionato inglese. Ma se appare ormai scontato che le rimanenti 92 partite del calendario verranno giocate a porte chiuse, le restrizioni – avvertono dalla prestigiosa università – non saranno limitate alla stagione in corso.

Certamente si giocherà a porte chiuse per i prossimi 12 mesi – ha dichiarato il professore Tim Spector, professore di epidemiologia -, ma non mi sorprenderei se le attuali restrizioni restassero in vigore per i prossimi due anni.

Bundesliga, programma della 26a giornata

Mondiali militari a Wuhan, niente contagio