Chi ha segnato più autogol in SerIe A? Riccardo Ferri e Franco Baresi

Chi ha segnato più autogol in SerIe A? Riccardo Ferri e Franco Baresi

Le innumerevoli e dettagliate annotazioni che fin dai tempi dei pionieri gli storici appassionati di calcio hanno scritto, memorie da tramandare ai posteri di quello che sarebbe diventato il gioco più bello del mondo, permettono oggi di stilare numerose classifiche: chi ha segnato più gol? Chi ha calciato o parato più rigori? Chi ha ricevuto più cartellini gialli o rossi? Tra tutte queste statistiche sono in pochi quelli che penserebbero di andare a cercare una classifica degli autogol segnati in Serie A, eppure questa non solo esiste – grazie all’immenso raccoglitore di dati calcistici che è il sito specializzato Transfermarkt – ma è persino popolata da nomi davvero illustri.

Massima beffa sportiva, segnare un gol nella propria porta – favorendo così, seppur involontariamente, la squadra avversaria – fu a lungo considerato un gesto di cui vergognarsi, basti pensare ad esempio al famoso pioniere inglese Arthur Kinnaird, che dopo aver favorito sbadatamente Oxford durante la finale di FA Cup del 1877 sfruttò il proprio potere politico per fare addirittura sparire tale onta dagli annali per oltre un secolo. C’è stato però anche chi ha costruito su questo la propria fama, basti pensare al difensore del Cagliari Comunardo Niccolai, a lungo considerato “il re degli autogol”, tanto erano (involontariamente) spettacolari.

Eppure non è Niccolai a guidare la classifica degli autogol segnati in Serie A, bensì una coppia di difensori di altissimo livello a lungo bandiere rispettivamente di due tra le squadre considerate più forti del nostro intero movimento: si tratta di Riccardo Ferri dell’Inter e Franco Baresi del Milan, capaci in carriera di infilare per ben 8 volte la propria porta. Il primo posto, considerato il minor numero di gare giocate in massima serie (325 contro ben 470) spetta al nerazzurro, che per questo fu citato anche dal cantautore Ligabue nella canzone “A che ora è la fine del mondo?”. Davanti a Niccolai (5 autogol per lui) anche Francesco Morini, che indossò le maglie di Sampdoria e Juventus, e Sergio Santarini, una stagione nella Roma e ben 13 nell’Inter.

La classifica degli autogol segnati in Serie A: comandano Ferri e Baresi

Tra i nomi in classifica diverse curiosità: Matteo Villa, ad esempio, ha segnato 6 autogol e tutti con la maglia del Cagliari, la stessa di Niccolai, mentre il brasiliano André Cruz di autoreti ne ha messe a referto 5 ma in sole 109 partite giocate nella massima serie italiana con le maglie di Napoli, Milan e Torino. Infilare disgraziatamente il pallone nella propria porta non significa certo che non si parli di campioni, basti pensare che nella classifica degli autogol segnati in Serie A, oltre a Ferri e Baresi, sono presenti campioni epocali come Agostino Di Bartolomei, Giacinto Facchetti, Tarcisio Burgnich, Lilian Thuram, Armando Picchi e Ciro Ferrara.

Tra i calciatori ancora in attività guidano a quota 4 Bostjan Cesar del Chievo, Andrea Barzagli della Juventus e Cristian Zapata del Milan: difficile che possano raggiungere la vetta, anche perché a onor del vero le regole attuali oggi assegnano l’autogol soltanto in caso di deviazione determinante per la marcatura, mentre un tempo punivano chi aveva effettuato l’ultimo tocco, seppur ininfluente. Un particolare non da poco e che rende giustizia, se ce ne fosse bisogno, chi svetta in questa particolare statistica.

  1. Riccardo FERRI – 8 (326 partite)
  2. Franco BARESI – 8 (470)
  3. Francesco MORINI – 7 (386)
  4. Sergio SANTARINI – 7 (406)
  5. Luigi ZANNIER – 6 (187)
  6. Matteo VILLA – 6 (199)
  7. Luigi APOLLONI – 6 (255)
  8. Armando FERRONI – 6 (265)
  9. Armando PICCHI – 6 (278)
  10. Giulio CORSINI – 6 (327)
  11. Giacomo LOSI – 6 (386)
  12. Sandro SALVADORE – 6 (402)
  13. Ciro FERRARA – 6 (499)
  14. André CRUZ – 5 (109)
  15. Francesco SCORSA – 5 (168)
  16. Maximiliano FAOTTO – 5 (175)
  17. Umberto LOMBARDO – 5 (189)
  18. Carmine GENTILE – 5 (196)
  19. Antonio PAGANIN – 5 (218)
  20. Comunardo NICCOLAI – 5 (225)
  21. Graziano BINI – 5 (232)
  22. Roberto MOZZINI – 5 (237)
  23. Aldo FIRICANO – 5 (274)
  24. Battista ROTA – 5 (283)
  25. Lilian THURAM – 5 (307)
  26. Francesco ROSETTA – 5 (313)
  27. Roberto ROSATO – 5 (348)
  28. Agostino DI BARTOLOMEI – 5 (350)
  29. Ivano BLASON – 5 (386)
  30. Giacinto FACCHETTI – 5 (474)
  31. Tarcisio BURGNICH – 5 (491)
regole del calcio

IFAB, ecco come cambiano le regole del calcio dalla prossima stagione

Classifica dei ricavi da stadio: Juventus prima squadra in Italia