Ribery Fiorentina

Fiorentina, la corsa salvezza con un Franck Ribery in più

Si scaldano i motori, si scalda di nuovo anche Franck Ribery. Due giorni di riposo, ma da domani la Fiorentina tornerà ad allenarsi per presentarsi nel migliore dei modi alla ripresa del campionato. La squadra di Beppe Iachini scenderà in campo fra una settimana esatta, lunedì 22 giugno alle 19,30 al Franchi contro il Brescia.

In palio punti pesanti in chiave salvezza. Perché i viola, a quota 30 in classifica, non sono ancora matematicamente al riparo da rischi e pericoli e dunque, come intima da tempo il patron Rocco Commisso, dovranno cercare di partire subito bene dopo questo lungo stop per chiudere quanto prima la pratica-salvezza.

Proprio per questo motivo il tecnico viola confida di poter contare su tutta la rosa, compresi quei giocatori che da quando lui è arrivato a Firenze per sostituire l’esonerato Montella (fine dicembre) non ha avuto ancora a disposizione essendo alle prese con infortuni, primo fra tutti Franck Ribéry.

Embed from Getty Images

Fiorentina, Ribery è pronto a tornare

Il campione francese ha ormai recuperato dal grave incidente alla caviglia destra riportato a fine novembre contro il Lecce che lo ha costretto ad operarsi qualche settimana più tardi e a stare fermo per mesi. A tutto ciò si è aggiunta la sosta per l’emergenza sanitaria e così l’ultima gara da lui giocata risale a quasi sette mesi fa, al 30 novembre.

Il 37enne Ribéry comunque ha lavorato sodo in questo periodo, recuperando dall’infortunio e aggregandosi ormai in pianta stabile ai compagni. Tanto che non è escluso che Iachini già lunedì possa schierarlo titolare in attacco insieme a favoriti Chiesa e Vlahovic.

Ovviamente il tecnico viola sfrutterà a fondo questi giorni di allenamento per fare tutte le sue valutazioni, l’ex Bayern però è carico e non vede l’ora di tornare a giocare e a dare il proprio contributo, rivelandosi l’arma in più della Fiorentina per questo strano e decisivo finale di stagione.

Balotelli

Cellino: “Senza ripresa era dura. Balotelli? Era nostro sogno”

LeBron James

NBA: ecco cosa mangia LeBron James il giorno della partita