Inter, Calhanoglu attacca Inzaghi: poi arriva il dietrofront

Hakan Calhanoglu ieri sera ha fatto parlare e ha parlato tanto. Il turco prima ha “discusso” alcune scelte di Simone Inzaghi, poi ha chiarito. A Tivibu Spor ha detto:

L’Inter è molto più forte del Milan, anche se abbiamo perso il campionato. È stato decisivo quel derby, che è cambiato improvvisamente al 75′, dopo che io e Perisic siamo stati sostituiti. Eravamo in vantaggio 1-0, poi abbiamo perso 2-1. Anche l’allenatore ha contribuito alla sconfitta, gliel’ho pure detto.

Più tardi lo stesso giocatore ha chiarito:

Evidentemente alcune mie parole sono state mal interpretate da alcuni organi di stampa. Non ho mai criticato nessun allenatore, figuriamoci Inzaghi che ritengo un grande tecnico e che mi ha voluto fortemente all’Inter, dandomi tanta fiducia. Se io e i miei compagni abbiamo fatto una grande stagione, e vinto due trofei, tanto è merito suo.

Embed from Getty Images

Inter, Calhanoglu attacca Inzaghi: poi arriva il dietrofront

Su Ibrahimovic, che lo ha preso in giro dopo il trionfo del Milan, invece, Calhanoglu, ex rossonero, ha preferito glissare:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Hakan Çalhanoglu (@hakancalhanoglu)

A Ibra piace essere al centro dell’attenzione, del resto quest’anno non ha praticamente giocato ma vuole comunque attirare l’attenzione dei tifosi. Quando ero al Milan mi chiamava sempre, voleva uscire a cena e andare in moto con me. Lo rispettavo. Ha anche scritto di me nel suo libro: doveva farlo o il suo libro sarebbe stato vuoto.

Calciomercato Manchester United, Martial e Bailly in vendita

Lotito Lazio

Lazio, Lotito: “Mercato? Obiettivi non si annunciano, si centrano”