Juventus, festa scudetto
Juventus, festa scudetto

Juve, Sarri polemico: “Contro la Roma potrei schierare l’Under 23”

Un punto nelle ultime quattro trasferte. Fa suonare l’allarme il rendimento di questo fine campionato della Juventus. Con il 2-0 subito ieri sera dal Cagliari, i campioni d’Italia di Sarri raggiungono il record negativo delle undici reti al passivo nelle ultime quattro gare esterne. Milan, Sassuolo, Udinese e Cagliari le trasferte terribili di Ronaldo e compagni, tra cali di tensione e blackout che, se non altro, non hanno complicato la strada verso il nono titolo di fila.

Il sesto tonfo esterno in campionato della Juve, però, può essere giustificato con l’ormai imminente sfida di Champions League contro il Lione: otto giorni al faccia a faccia con Rudi Garcia, servirà ribaltare l’1-0 dell’andata.

E servirà anche mantenere inviolata la propria porta, perché in caso di gol dei francesi la Juve dovrebbe segnarne tre. In infermeria ci sono ben nove pedine, tra gare troppo ravvicinate e problemi fisici di tanti singoli. Sarri è una furia:

Noi dovremmo essere una squadra più solida, ma c’è anche un problema dettato dal calendario stilato dalla Lega – ha tuonato il tecnico nel post-partita al Sardegna Arena – perché siamo l’unica squadra in Europa a giocare cinque partite nell’arco di dodici giorni. Ora dovremo valutare come stanno i ragazzi, vedremo se contro la Roma sarà il caso di schierare l’Under 23…”.

Sarri polemico, pensa all’Under 23 contro la Roma

Già ieri, a dire il vero, l’ex Chelsea ha utilizzato tanti talenti del futuro: ha cominciato con il classe 1998 Muratore, ha finito con Zanimacchia (1998), Peeters (1999) e Olivieri (1999), in panchina c’erano ancora Frabotta (1999), Wesley (2000) e Vrioni (1998). Potrebbe esserci spazio anche per loro nell’ultima sfida dell’anno, quella che al 90′ si concluderà con la consegna del trofeo a Bonucci e compagni.

Una partita, quella con i giallorossi, che Sarri dovrà però osservare dalle tribune dello Stadium: era diffidato e a Cagliari è stato ammonito, perciò sconterà un turno di squalifica.

Embed from Getty Images

Domani parlerà in conferenza stampa proprio come il suo “nuovo” collega: Andrea Pirlo è infatti ufficialmente il nuovo allenatore dell’Under 23 bianconera. “Da Maestro…a Mister. Una sfida è alle porte, per un ritorno che non può che far piacere. Welcome Back, coach Pirlo” si legge nel comunicato con cui il club ha annunciato il ritorno a casa del grande ex, quattro Scudetti, una Coppa Italia e due Supercoppe Italiane nelle quattro stagioni in bianconero. Domani ritroverà lo Stadium, prima di tornare sul campo, seppur dalla panchina.

Fifa, accusa al presidente Infantino

Fifa, Infantino indagato: “Ho solo visto un procuratore…”

Mertens: “Contro la Lazio ci prepariamo per il Barcellona”