Andrea Pirlo, Juventus
Andrea Pirlo, Juventus

Juventus, Pirlo: “Dubbi su di me? So bene cosa faccio”

L’avventura di Andrea Pirlo sulla panchina della Juventus comincia senza un vero numero nove:

Lo aspettiamo, ma siamo sereni: il mercato è ancora lungo e noi non abbiamo fretta, inoltre è una finestra di trattative difficile e particolare per tutte le società.

Queste le parole del tecnico che domani contro la Sampdoria, cinque anni e mezzo dopo l’ultima da calciatore, debutta in panchina.

Dubbi? Nessuno. Ho invece la certezza di allenare una squadra forte. Dobbiamo avere la voglia e la ferocia di raggiungere gli obiettivi prefissati.Gli farò capire che è finito un anno da campioni d’Italia e dobbiamo ricominciare da zero ma per raggiungere gli stessi risultati.

La curiosità di vedere come giocherà la Juve di Pirlo è grande, ma a tenere banco in questo insolito avvio di campionato, senza tifosi e con il mercato ancora aperto, sono acquisti e cessioni.

Embed from Getty Images

Luis Suarez, oggetto dei desideri bianconeri, è alle prese con i problemi burocratici per ricevere in tempo il passaporto dopo aver superato l’esame di lingua italiana a Perugia, mentre la Roma trattiene Edin Dzeko perché Arkadiusz Milik e il Napoli devono risolvere alcune pendenze, con il polacco a sua volta bloccato dai partenopei:

Credo che Suarez non arriverà – l’uscita allo scoperto di Pirlo – perché non c’è il tempo necessario per le pratiche per il passaporto.

Juventus, Pirlo: “Dubbi su di me? So bene cosa faccio”

Così, per la sfida di domani contro la Samp all’Allianz Stadium con calcio d’inizio alle 20.45, il ‘Maestro’ dovrà arrangiarsi con quelli che ha disposizione: non Paulo Dybala, in miglioramento ma sempre indisponibile, ma Cristiano Ronaldo e Dejan Kulusevski.

Cercheranno di muoversi guardando uno il movimento dell’altro – svela Pirlo – e lo svedese ha enormi margini di crescita: è talmente intelligente che può trovarsi da solo la posizione ideale all’interno del campo, sta dimostrando di poter giocare ovunque là davanti.

Alle spalle c’è solo un’amichevole disputata (contro il Novara, Lega Pro) e una preparazione estiva compressa in pochissimi giorni.

E’ così per tutti, dobbiamo adattarci ma io ho pochi dubbi e una enorme certezza: so che alleno una squadra forte con tanti campioni – continua Pirlo – e sono sicuro di ciò che sto facendo, ho le idee chiarissime e non mi cambia nulla se qualcuno ha dubbi su di me. Inoltre, in allenamento vedo che qualcosa del mio calcio sta entrando nella testa dei ragazzi. Partiremo da zero, come tutte le altre, ma farlo con il piede giusto ci permetterebbe di essere avvantaggiati.

Sassuolo, Roberto De Zerbi

Sassuolo, De Zerbi: “Dobbiamo dimostrare di meritarci aspettative”

Figc, Gabriele Gravina incontra gli arbitri

Figc, incontro con gli arbitri: “Bene il Var, ma serve nuova progettualità”