Lazio, l’addio di Lulic è amaro: “Non ho avuto possibilità di restare”

Senad Lulic in una lettera aperta pubblicata sul proprio profilo Instagram saluta così, non senza amarezza, la Lazio.

Embed from Getty Images

Cari laziali, è arrivato il momento di salutarci, di dirci arrivederci dopo 10 bellissimi anni e 371 presenze vissute con l’aquila sul petto, con tutto me stesso. Dopo tanti successi, e indimenticabili ricordi, lascerò la Lazio perché non ho avuto la possibilità di continuare a giocare e lottare insieme a voi. Non tutti i sogni sono senza fine e non tutti i sogni dipendono solo dai nostri desideri. Le speranze e le volontà, a volte, da sole non bastano. Lascerò tanti amici e tante belle persone che ho conosciuto in questo decennio biancoceleste. Ringrazio la società Lazio e il presidente Lotito per l’opportunità che mi è stata data: indossare questa maglia speciale lungo 10 anni. Un grazie molto speciale lo rivolgo a tutti i tifosi della Lazio, sappiate che vi porterò per sempre nel mio cuore. Evocherò, nel mio futuro, ogni giorno vissuto insieme a voi. Eternamente vostro, Senad.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Senad Lulic (@senad.lulic)

Lazio, l’addio di Lulic è amaro: “Non ho avuto possibilità di restare”

Il contratto del bosniaco è scaduto il 30 giugno e la Lazio non ha ritenuto di doverlo rinnovare. Così Lulic è a tutti gli effetti un giocatore svincolato. Lotito ha comunque mandato il suo saluto all’ex capitano:

La Società Sportiva Lazio saluta con grande affetto Senad Lulic. Sono stati dieci anni splendidi insieme. Dieci anni in cui Senad ha messo in gioco molto più di un rapporto professionale: un amore profondo per la Lazio, un attaccamento esemplare alla maglia ed una vera e propria passione per i suoi tifosi. Ogni volta che è sceso in campo abbiamo visto la sua grinta e la determinazione con cui si è gettato su ogni pallone, abbiamo apprezzato la tenacia di fronte alle difficoltà cui ti espone questa professione. Un giocatore esemplare, Capitano in campo e riferimento per i suoi compagni. Il tempo di Senad Lulic alla Lazio è stato scandito da continue emozioni: su tutte, la firma, al minuto 71, sul derby di Coppa Italia del 26 maggio 2013, incisa sulla storia del club e nel cuore di tutti i nostri tifosi. Per tutto questo, a nome di tutta la grande famiglia biancoceleste: grazie Senad!

Euro2020, Chiellini: “Lukaku? Penso che dormiremo bene entrambi”

Real Madrid, Sergio Ramos

Calciomercato, accordo per un biennale tra Sergio Ramos e il Psg