Lazio, Sarri: “La mia testa oggi era solo al punto per l’Europa”

Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del 2-2 tra Juventus e Lazio nella 37esima giornata di Serie A:

È strano trovarsi lì la sera in cui danno l’addio due giocatori che hanno fatto la storia della società, però la mia testa era a quel punto che serviva per conquistare l’Europa.

Poi ha aggiunto:

Abbiamo fatto un anno in cui abbiamo dovuto affrontare grandi difficoltà però il gruppo è riuscito a superare e ora si esprime su buoni livelli. Oggi abbiamo raggiunto il pareggio all’ultimo minuto ma l’andamento della partita ha dimostrato che lo meritavamo.

Embed from Getty Images

Lazio, Sarri: “La mia testa oggi era solo al punto per l’Europa”

Si guarda ora al futuro:

Penso che l’unità di intenti ci sia. Migliore la squadra è facile a dirsi ma sarà più difficile a farsi.

Sarri, ha poi aggiunto:

Dal punto di vista difensivo ora sbagliamo molto meno rispetto a prima, abbiamo dei deficit nell’uno contro uno ma adesso la squadra mi soddisfa e si è cominciato a pensare tutti nella stessa maniera.

Calciomercato, ag. Bale: “Via dal Real Madrid, futuro dipende da Galles”

Lazio, Sergej Milinkovic: “Mi sento un leader e voglio restare qui”

Milinkovic porta la Lazio in Europa League: 2-2 contro la Juve