Menez si presenta alla Reggina: “Sono qui per andare in Serie A”

Jeremy Menez, neo acquisto della Reggina, si è presentato nel corso della sua prima conferenza stampa a Reggio Calabria, dopo aver firmato un contratto triennale con il club appena promosso in Serie B.

Sono venuto qui per vincere la serie B e andare in serie A. Sono molto contento di essere qui. Per due o tre anni avevo perso la passione per il calcio, cioè quella di lavorare al 100% per stare bene. Al di là del calcio ci sono i rapporti umani. Sono qui oggi perché ho sentito questo. è una cosa positiva che per me non ha prezzo. Avevo altre squadre però ho scelto la Reggina perché ho sentito l’amore e la fiducia, per me è molto importante.

http://gty.im/1223095206

Menez giocherà con la maglia numero 7:

Voglio ringraziare Dimitrios Sounas perché mi ha lasciato il numero 7 a cui tengo molto.

Menez si presenta alla Reggina

Sul piano tecnico, ha specificato di essere “a disposizione del mister”. Con l’allenatore Domenico Toscano si sono già incontrati.

Abbiamo parlato  e lui sa, mi conosce e vedremo insieme come possiamo aiutare la squadra e renderla più forte. Non posso chiedere niente. Dobbiamo restare concentrati, fare il massimo e lavorare per vincere la serie B. I compagni di squadra? Conosco Mastour e Denis. Gli altri avrò il piacere di conoscerli il giorno del ritiro. Non vedo l’ora di iniziare.

Il calciatore è arrivato ieri nella città calabrese:

Ho ricevuto tanti messaggi dei tifosi e della gente che vive a Reggio. Peccato che non possiamo festeggiare insieme, sarebbe stato bello ma avremo tutto il tempo per farlo.

L’orgoglio del presidente Gallo

A presentare il giocatore, il presidente del club amaranto, Luca Gallo:

Sono molto emozionato e orgoglioso di dare il benvenuto a un campione del genere. Nell’immaginario collettivo è un tipo di giocatore che ispira il sogno, un calciatore nel quale potersi rispecchiare e sul quale immedesimarsi. Con Menez, la Reggina ha pensato di prendere questo genere di campione. È la dimostrazione che un campione come lui può tranquillamente venire alla Reggina. Se è venuto Menez, qualsiasi campione può farlo. Il tifoso non deve mai smettere di sognare, siamo solo all’inizio della campagna acquisti.

Il presidente amaranto ha ricordato il primo incontro con il calciatore, arrivato ieri dalla Francia. Gallo lo ha accolto al porto di Reggio Calabria, dove Menez è arrivato con un catamarano privato, attraversando lo Stretto dopo essere atterrato all’aeroporto di Catania.

Quando l’ho visto l’ho abbracciato. L’ho fatto spontaneamente perché era quello che sentivo. Spero che la tifoseria lo abbraccerà idealmente perché è un gran campione.

Roma, Fonseca non teme il Milan: “Dobbiamo vincere sempre”

Robben ci ripensa: l’olandese lascia il “ritiro” e torna in campo