MILAN, ITALY - JANUARY 15: Samuel Castillejo of AC Milan celebrates his goal during the Coppa Italia match between AC Milan and SPAL at Stadio Giuseppe Meazza on January 15, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Castillejo: “Voglio restare al Milan”

Samu Castillejo non nasconde la “paura” per il Coronavirus ma ammette il desiderio di “voler tornare a giocare a calcio”:

Mi manca, voglio sentire il campo. Spero che la situazione migliori: è la cosa più importante in questo momento. Aspetto che ci siano condizioni per giocare di nuovo. Paolo e Daniel Maldini sono stati contagiati ma hanno gestito bene la malattia e per fortuna sono già guariti: quando il virus ti si avvicina in questo modo, hai davvero paura.

L’attaccante del Milan, in una lunga intervista ad As, chiede però tempo prima di disputare una gara:

Noi alterniamo un giorno di allenamento in video a un altro con il lavoro aerobico che ci inviano. Abbiamo la necessità di un po’ di tempo per la preparazione, mi sento infatti dopo stanco dopo il lavoro sulla forza.

Embed from Getty Images

Milan, Castillejo vuolre restare

Castillejo ammette la volontà di “restare a lungo” al Milan:

Il 2020 era iniziato bene: ho giocato ogni partita ad un buon livello. Speriamo che continui. Il primo anno è stato di adattamento, è difficile mostrare il proprio valore giocando 15 minuti e una partita da titolare ogni due o tre settimane. Il cambiamento nasce sempre quando ti mettono alla prova, al di là dei sistemi.

La svolta è arrivata con l’addio di Suso e le scelte di Pioli:

Se c’è fiducia e ti fanno sentire importante, entri in un buon clima con te stesso.

All’esterno del Milan manca San Siro (“in quello stadio senti la storia del calcio e spero di continuare a godermelo”), fa i complimenti a Theo Hernandez (“sta dimostrando il suo enorme talento”) e racconta con entusiasmo l’impatto di Ibrahimovic nello spogliatoio del Milan:

È stato grandioso, è un ragazzo molto umile. Va d’accordo con tutti, fuori dal campo è molto simpatico. Durante gli allenamenti sa dare consigli, è venuto per aiutarci: condividere lo spogliatoio e il campo con lui ti insegna molto.

Mourinho: “Un mio record resta imbattuto”

Premier League al via su 8-10 campi