Milan, Kessie: “Il rigorista resta Ibrahimovic. Oggi contano i punti”

Queste le parole di Franck Kessie, a segno dal dischetto nella vittoria del Milan sul campo del Bologna:

Il rigore è più importante per l’attaccante, quando segna si sente più nel gioco. Il rigorista è Ibra, se lui non se la sente passa la palla. Io guardo il portiere fino all’ultimo e il suo appoggio sul piede destro o sinistro, così capisco dove calciare.

Embed from Getty Images

Il centrocampista rossonero ha proseguito a Sky Sport:

Era una partita – ha detto Kessie – importante per noi, fuori casa è molto dura e soprattutto con una squadra del genere che non molla mai. Oggi il gioco non contava troppo, importavano solo i tre punti. Noi in calo? Non possiamo giocare tutte le partite al 100%, abbiamo perso due match ma abbiamo subito rialzato la testa.

Milan, Kessie: “Il rigorista resta Ibrahimovic. Oggi contano i punti”

Il Milan di Kessie in ogni caso riesce a proteggere la vetta della classifica:

Tutte le squadre alle nostre spalle sono in corsa: Juve, Inter, Atalanta e Roma sono in lotta. Noi pensiamo partita per partita e non alle altre squadre, altrimenti ci carichiamo di pressione negativa. Dobbiamo ringraziare il mister che sta facendo un lavoro molto importante, la squadra lo segue e ciò che mettiamo in campo dà i risultati.

Milan, Pioli

Milan, Pioli: “Chiuso al meglio una settimana difficile”

Bologna, Mihajlovic in conferenza

Bologna, Mihajlovic: “Con Ibrahimovic con noi avremmo vinto 3-0”