Milan, Pioli: “Contro la Juventus serve una gara di altissimo livello”

Il tecnico del Milan Stefano Pioli ha parlato alla vigilia della sfida contro la Juventus a San Siro:

Siamo davanti in classifica per il quarto confronto? Non lo sapevo, la classifica nostra è buona. La Juve non è partita bene ma ora è in un momento di ottima forma. Non basterà una prestazione normale ma di livello alto e noi ne abbiamo la capacità. Bivio o svolta sono termini che usate voi, ma certamente è una partita importante. Non decisiva. Sono imbattuti da 8/9 partite, recuperano punti e riuscire a vincere domani sarebbe importante per la nostra classifica.

Embed from Getty Images

Ibrahimovic, che non segna a San Siro da più di quattro mesi, dovrebbe partire dal primo minuto in una sfida da vincere e da giocare con il giusto atteggiamento:

Zlatan ha avuto le sue occasioni e non è riuscito a sfruttarle. La Juve difende molto bene e non riusciremo a creare le dieci occasioni da gol create con lo Spezia ma credo che potrà essere determinante. Sta bene ed è pronto come tutti noi. Voglio una squadra che giochi con grande energia, con forza, perché le partite vanno affrontate con decisione, poi ci saranno difficoltà ma è più semplice gestirle da squadra.

Milan, Pioli: “Contro la Juventus serve una gara di altissimo livello”

In conclusione Pioli auspica che il direttore di gara non si faccia condizionare dall’errore di Serra contro lo Spezia:

Domani è un’altra partita, si parte dallo 0-0. L’arbitro dovrà dirigere con serenità, capacità e nel migliore modo possibile. E’ stata una settimana di lavoro intenso. Dobbiamo essere più attenti, precisi e determinanti. Serve grande attenzione e partecipazione: se vogliamo ottenere l’eccellenza, la normalità non ti porta all’eccellenza. Servono tecnica, fisico, mentalità, tattica.

Fiorentina, Dusan Vlahovic fuori dai convocati per il Cagliari

Fiorentina, Dusan Vlahovic fuori dai convocati per il Cagliari

Allegri Juventus Conferenza stampa

Juventus, Allegri: “Scudetto? Parlarne ora non avrebbe alcun senso”