Napoli, Spalletti: “Credevamo allo Scudetto per il nostro grande calcio”

Luciano Spalletti, tecnico del Napoli, ha parlato alla vigilia del match contro il Sassuolo in riferimento all’illusione scudetto svanita nelle ultime settimane:

Perché ad un certo punto abbiamo creduto allo scudetto? Perché la squadra aveva giocato un calcio fantastico, reagendo bene alle sconfitte, era il momento di spingere e di rendere responsabile e partecipativo il gruppo. Poi per un motivo o per un altro non ce l’abbiamo fatta.

Embed from Getty Images

Poi ha continuato:

Qualche punto l’abbiamo perso ad intervalli e quindi bisogna rendersi conto della realtà ed accettare il risultato sul campo, non portando però questa delusione ad un livello che non deve offuscare che siamo in lotta Champions dall’inizio, ovvero il nostro obiettivo, riuscendo a mettere fuori 3-4 squadre di quel condominio, squadre che ora sembrano che facciano un grande campionato, diciamola nella maniera corretta. La delusione per non essere nella lotta scudetto però c’è e ci dispiace per i tifosi.

Napoli, Spalletti: “Credevamo allo Scudetto per il nostro grande calcio”

Così invece Luciano Spalletti, tecnico del Napoli, alla vigilia della sfida di campionato contro il Sassuolo.

Domani sarà una partita scomoda, loro giocano bene al calcio, se la palla la tengono loro per noi diventa una partita difficile e se invece la teniamo noi sarà invertita la situazione e il pericolo.

Soncin Venezia

Venezia, Soncin: “Crediamo ancora alla salvezza, ci sono possibilità”

Sassuolo, Dionisi: “Napoli forte, ma vogliamo restare in alto”