Roma Serie A Mourinho Nigeria
Roma Serie A Mourinho Nigeria

Roma, Mourinho: “Che partita! Siamo stati noi il terremoto a Bergamo”

Jose Mourinho, allenatore della Roma, ha commentato l’importante vittoria in casa dell’Atalanta:

Con i ragazzi ho scherzato prima della partita dicendo che il terremoto di Bergamo, che io non ho sentito, dovevamo essere noi. Spirito fantastico, quando giochi con l’Atalanta non puoi mai essere in controllo e che hai sempre dei momenti in cui devi soffrire. La squadra è stata forte sotto tutti i punti di vista, interpretando bene la partita. Molo bene anche l’arbitro.

Lo Special One ha aggiunto a Dazn:

Ora abbiamo bisogno di recuperare i giocatori infortunati, ma penso la mentalità di oggi è importante per capire che quando giochi con una squadra di questo livello per fare punti non basta l’organizzazione tattica ma anche un determinato tipo di carattere che oggi hanno avuto.

Embed from Getty Images

Roma, Mourinho: “Che partita! Siamo stati noi il terremoto a Bergamo”

Sulle prove di Abraham e Zaniolo, Mourinho ha dichiarato:

Su Tammy non ero preoccupato dei gol, sappiamo che non siamo una squadra che può dominare tutte le partite e quindi in Italia un attaccante deve saper fare anche tante altre cose. E’ importante avere un punto di riferimento davanti, lui è cresciuto in questo e so che farà anche più gol. Zaniolo? Un gol importante, si è saputo gestire dopo l’ammonizione e ha interpretato bene il gioco. La sua prestazione mi è piaciuta più del gol, mi è piaciuta soprattutto la sua stabilità emozionale.

Atalanta, Gasperini furioso: “Arbitri devono dare delle spiegazioni”

Gianni Infantino, presidente FIFA

Ufficiale, l’arabo proposto come lingua ufficiale della Fifa