Roma, Mourinho: “Lotta Scudetto aperta? Domandatelo a Inzaghi”

Josè Mourinho in conferenza stampa ha commentato l’addio di CR7 ai bianconeri:

L’unica cosa che dico e mi sembra basilare e logico, se la Juve è felice, se Cristiano Ronaldo è felice e lo United è felice allora è il business perfetto.

Poi ha aggiunto:

Non c’è bisogno di parlare di Cristiano. Da venti anni fa la storia, non c’è nulla da commentare. Se lo scudetto ora è più aperto? E’ un quesito per Simone Inzaghi, non per me.

Embed from Getty Images

Roma, Mourinho: “Lotta Scudetto aperta? Domandatelo a Inzaghi”

Alla vigilia della sfida con la Salernitana, Josè Mourinho ha parlato anche della situazione esuberi in casa Roma, con Federico Fazio pronto ad adire le vie legali dopo esser stato inserito nella lista B dei giocatori che non si allenano con chi gioca in campionato.

Ci sono giocatori di profili diversi e che hanno gente intorno a loro di profilo diverso. Se devo parlare di Pedro, chiaramente voleva giocare. Per questa ragione si deve rispettare, anche se ha scelto un club rivale della città. C’è chi vuole giocare e qualcuno preferisce altro. Ognuno è libero di fare quello che ritiene giusto, ma lo stesso vale per la società e per me, che sono libero di prendere le mie decisioni.

Sul mercato il tecnico portoghese è stato netto e a precisa domanda su Mayoral ha risposto:

Conto su di lui. Abbiamo bisogno di tre attaccanti. Due sono un rischio troppo grande per un’intera stagione. La Salernitana? Loro giocano in un modo diverso rispetto a Fiorentina e Trabzonspor. Difendono bene, tengono tanti giocatori dietro, sarà dura.

Torino, Juric contro Cairo: “Scelta austerity, ma io non sapevo niente”

Salernitana, Castori: “Contro la Roma dovremo dare il triplo”