Roma, Fonseca

Roma, Fonseca: “Andiamo a Torino per vincere, siamo motivati”

Un ultimo sforzo per raggiungere la qualificazione diretta alla prossima Europa League. È questo ciò che serve alla Roma di Paulo Fonseca con il Milan che insegue a -4 e non aspetta che un passo falso dei giallorossi. Lo sa bene il tecnico portoghese che sembra sempre più deciso a non interrompere la striscia positiva e centrare il settimo risultato utile consecutivo nella trasferta in programma domani sera contro i granata.

I ragazzi sono motivati, sono un po’ stanchi, è vero, ma per noi è una partita importante e mentalmente ci arriveremo molto bene: quando si vince si lavora nel miglior modo. Contro il Torino sarà una partita difficile, contro una squadra sempre forte in casa. Per loro non ci saranno pressioni e anche per questo non sarà semplice, loro sono molto forti difensivamente, ma noi siamo molto motivati e vogliamo vincere.

Partita nella quale Fonseca non rinuncerà al modulo con la difesa a tre che ha cambiato in meglio il modo di attaccare e difendere della rosa, ma dovrà fare a meno di uno dei pilastri della squadra, Lorenzo Pellegrini.

Embed from Getty Images

Roma, Fonseca vuole la vittoria a Torino

Il trequartista romano e romanista, in seguito alla frattura al setto nasale rimediata nella gara contro la Fiorentina per uno scontro fortuito con un avversario, si è dovuto sottoporre ad un intervento e dovrà rimanere ai box per almeno una settimana:

Pellegrini? Ha subito un intervento e nei prossimi giorni non potrà allenarsi con la squadra: vedremo come recupererà – ha spiegato il tecnico portoghese – Non voglio fare grandi cambiamenti nella formazione, la partita è importante. Dietro a Dzeko ho un dubbio da sciogliere.

Dubbio che probabilmente riguarda Nicolò Zaniolo e Carles Perez. Il numero 22 sembra essersi completamente ristabilito dal grave infortunio al crociato di gennaio scorso, ma Fonseca non vorrebbe rischiarlo dal primo minuto, soprattutto in vista della gara di ottavi di finale di Europa League, mentre lo spagnolo ha sempre risposto presente e si è dimostrato affidabile nel ruolo di secondo trequartista.

In ogni caso, toccherà ad uno di loro, magari in staffetta, sostituire Pellegrini. Chi ha fatto dei progressi è sicuramente Ibanez, che ieri è tornato ad allenarsi in gruppo, come si era previsto. Probabile che l’allenatore giallorosso non lo mandi in campo dal primo minuto, ma potrebbe farlo entrare nel rettangolo verde nel corso della partita.

Ultime Estrazioni del Lotto sempre aggiornate tutti i numeri

Estrazioni del lotto, numeri vincenti sabato 8 agosto: 10 ruote e la nazionale

Inter Marotta Futuro Messi

Inter, Marotta: “Messi? Solo un gioco. In Italia non può prenderlo nessuno”