Salernitana, Sabatini: “Affrontare la Roma è una tempesta emotiva”

Walter Sabatini, ds della Salernitana, ha parlato in vista della gara di domani contro la Roma, sua ex squadra:

Domenica prossima, la mia squadra, la Salernitana, di cui sono e sarò comunque orgoglioso, giocherà all’Olimpico contro la Roma e io sarò investito puntualmente da una tempesta emotiva non appena metterò piede all’Olimpico perché io verso questa squadra e questo club proverò sempre quella che cronache giudiziarie definirebbero “insana gelosia” mitigata oggi solo dal desiderio potente di fare cose importanti a Salerno.

Embed from Getty Images

Poi Sabatini ha proseguito:

Nonostante questo stato d’animo però guardo alla stagione della Roma con sufficiente distacco e imparzialità mi che sembra di poter dire che è in corso una sorta di mutazione genetica nei comportamenti della squadra che non vive più la vittoria come una possibilità bensì come una necessità, cosa fondamentale per crescere e posizionarsi stabilmente tra le prime quattro.

Salernitana, Sabatini: “Affrontare la Roma è una tempesta emotiva”

E ancora:

A questo punto della stagione è in corsa per una posizione europea in campionato e pienamente in corsa nonostante l’infortunio di Bodo, (che è avvenuto con -3 di temperatura e in un campo ignobile) per un trofeo in Ruropa, avendo nel frattempo individuato ed acquisito un giocatore straordinario come Abraham che è già un eroe popolare e nessuna città o club hanno più bisogno di eroi quanto Roma.

Sabatini ha aggiunto:

Hanno giocato non in modo estemporaneo ma anche in pianta stabile giovanissimi molto forti che saranno importantissimi nell’immediato. È stata quindi una stagione in linea e propedeutica all’idea di grande Roma in gestazione. Quindi, io domenica “speriamo che me la cavo” avrebbe scritto il bambino della scuola elementare del maestro d’Orta al termine dell’anno scolastico.

Formula 1, Hamilton: “Questa macchina è un serpente a sonagli”

Formula 1, pole Ferrari con Leclerc: “Una sensazione meravigliosa”