Sampdoria, Giampaolo: “Siamo padroni del nostro destino”

Volta pagina la Sampdoria dopo il ko con la Roma, la sfida di domani a Bologna può essere l’occasione di fare un altro passo in avanti verso la salvezza. Marco Giampaolo indica la strada ai suoi ragazzi:

Andiamo a Bologna consapevoli di essere padroni del nostro destino. In questo momento dobbiamo necessariamente pensare a noi stessi, dobbiamo scendere in campo pensando esclusivamente alla nostra partita. Non possiamo giocare le partite degli altri, quindi pensarci sarebbe soltanto un dispendio inutile di energie. Il Bologna? È un’ottima squadra ma penso che la Samp non gli sia inferiore.

L’allenatore deve fare i conti con la condizione non ottimale di Ekdal e Giovinco: al posto dello svedese dovrebbe giocare Rincon.

Embed from Getty Images

Sampdoria, Giampaolo: “Siamo padroni del nostro destino”

Mentre il mister della Sampdoria pensa di schierare il doppio trequartista con Sensi e Sabiri alle spalle di Caputo anche se potrebbe toccare a Quagliarella. In difesa invece Yoshida è favorito su Ferrari. Giampaolo chiede alla squadra soprattutto una cosa:

Ho sentito dire che con la Roma ci è mancata la garra, non sono d’accordo. La squadra ha fatto una prestazione giusta, restando sul pezzo dal primo al novantacinquesimo minuto. Se è mancato qualcosa è un pizzico di qualità, elemento fondamentale per vincere le partite insieme alla determinazione e a una buona condizione fisica e mentale.

Lazio, Sarri: “Soddisfatto per la mentalità mostrata, era gara difficile”

Blessin Genoa

Genoa, Blessin: “Lazio ha meritato, ma c’è un episodio chiave”