Logo e pallne Serie A

Serie A, arriva l’ok del Cts per la quarantena ridotta

Non scatterà la quarantena per l’intera squadra nel caso uno dei giocatori o membri dello staff risulterà positivo. Questa è la modifica chiesta dalla Federcalcio e accolta dal Comitato tecnico scientifico.

In caso di positività, infatti, ad andare in isolamento sarà solo il giocatore positivo, mentre il resto della squadra sarà sottoposto a tampone per vedere se ci siano altri contagi. La modifica delle modalità della quarantena consentirà alla squadra di non fermarsi e al campionato di proseguire.

Il Comitato tecnico scientifico del governo ha dato finalmente l’ok che aspettavano tutti. Sposando il modello già applicato dalla Bundesliga, per cui solo chi risulta contagiato deve fermarsi, il governo accetta la richiesta della Figc. In questo modo dà una grande spinta alla concreta possibilità che la Serie A possa arrivare a conclusione. Il campionato ripartirà il 20 giugno e lo farà con una serenità maggiore.

Embed from Getty Images

Cts, ok alla quarantena ridotta per la Serie A

La mattina della prima partita successiva al rilevamento di un positivo nel gruppo squadra (calciatore o collaboratore che sia), a tutti gli altri sarà fatto un tampone dall’esito rapido, di modo da riscontrare eventuali altre contagi. I test andranno eseguiti almeno quattro ore prima di scendere in campo, in modo da poter avere i risultati per tempo.

In questo modo e con questa nuova versione di quarantena individuale, è molto probabile quindi che la Serie A possa arrivare a concludersi il 3 agosto.

Vengono quindi meno le ipotesi del piano B rappresentato dai playoff e del piano C che invece riguarda l’algoritmo. In questo modo queste differenti soluzioni potrebbero essere necessarie solo a fronte di un grande numero di contagi contemporanei. Una bella boccata d’ossigeno per il campionato italiano, che adesso vede finalmente la luce in fondo al tunnel e si prepara per la conclusione effettiva della stagione.

Ramsey con la maglia della Juve

Ramsey: “Cristiano Ronaldo tra i migliori di sempre”

Coppa Italia, la Juventus va in finale: 0-0 con il Milan