Roma, allenamenti della squadra al parco?

I dirigenti della Roma hanno appreso in diretta dal premier Giuseppe Conte che gli allenamenti per gli sport collettivi non potranno riprendere fino al 18 maggio. Ovviamente sono rimasti spiazzati, così come il resto delle squadre italiane, che ancora non possono sapere se e quando ricominciare a giocare.

I dirigenti giallorossi nello specifico erano pronti a riaprire il centro sportivo di Trigoria dalla prossima settimana per cominciare il programma di riatletizzazione dei giocatori. Invece al momento non è possibile.

Se da una parte Federica Pellegrini si potrà allenare, lo stesso non potrà fare Edin Dzeko, a meno che non vada a correre come un normale cittadino nei parchi. La contraddizione è evidente, il presidente del Consiglio e il ministro Spadafora probabilmente non l’avevano tenuta in considerazione.

Embed from Getty Images

Roma, si pensa ad allenamenti nel parco

Secondo il nuovo dispositivo, in vigore dal 4 maggio, i centri sportivi resteranno chiusi per altre due settimane, fino al 18. I giocatori della Roma quindi non possono andare a correre a Trigoria ma possono farlo nei parchi comunali, che proprio da lunedì saranno riaperti. Probabile (e ragionevole) che il nuovo dispositivo possa essere rivisto e corretto in corsa, da qui alla prossima settimana. Se lo augura anche la stessa Federcalcio.

In attesa di capire se ci sarà un adeguamento nei prossimi giorni, a Trigoria hanno predisposto la sanificazione del centro sportivo, che durerà due o tre giorni. Il centro sportivo resterà così chiuso e sono state bloccate pure le visite mediche dei giocatori inizialmente programmate per questa settimana e rinviate a data da destinarsi.

Intanto l’allenatore Paulo Fonseca da ieri ha dato ai giocatori un nuovo programma di allenamento: aumentati carichi di lavoro a casa, in attesa del ritorno in campo. Chiaramente l’allenamento individuale a casa resta però molto limitato: i calciatori professionisti hanno bisogno del campo per lavorare bene. Per farlo sul serio.

Premier League: la ripresa il 9 giugno?

MMA, atleta mette KO… il suo stalker