Milan

Stipendi Milan 2018/2019: quanto guadagnano Gattuso e i giocatori

L’estate di calciomercato in casa Milan ha portato al restyling di difesa e attacco a disposizione di Rino Gattuso, ma anche alla ridefinizione delle gerarchie nel monte ingaggi del club: l’addio di Leonardo Bonucci, protagonista di un ritorno alla Juventus clamoroso almeno quanto il suo addio al club bianconero nel 2017, e l’arrivo in rosa di Gonzalo Higuain avevano anche prodotto una staffetta in cima alla lista dei Paperoni rossoneri presenti nella lista degli stipendi Milan 2018/2019.

Il Pipita, prima di approdare al Chelsea, era infatti il secondo calciatore con lo stipendio più alto della Serie A: davanti a tutti, inutile precisarlo, c’è ancora Cristiano Ronaldo con oltre 30 milioni di euro a stagione. Il centravanti argentino nato a Brest, nella sua breve esperienza rossonera si è fermato a 9,5 milioni, cifra importante per un calciatore di 31 anni ma dal pedigree certificato. Le reti messe a segno tra River Plate, Real Madrid, Napoli, Juventus, Milan e nazionale argentina gli sono valse, fino a gennaio, il primato in casa Milan per stipendio percepito. Poi l’addio, con il suo posto preso dal polacco Krzysztof Piątek: 35 milioni al Genoa, e 1,8 al giocatore fino al 2023. Un bel risparmio per le casse rossonere.

Nonostante il sesto posto ottenuto nella stagione 2017/2018, scorrendo l’elenco delle 20 partecipanti alla Serie A 2018/2019 si scopre che il monte stipendi Milan 2018/2019 si colloca alle spalle della sola Juventus: circa 62 milioni di euro netti, ai quali sommare i 2 percepiti da mister Gattuso. Nell’elenco degli ingaggi pesano alcune delle operazioni condotte dal vecchio board societario composto da Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli. Tanti acquisti e costi piuttosto elevati, che nella scorsa annata hanno portato solo alla qualificazione in Europa League.

Fino al suo addio al Milan, Gonzalo Higuain era il più pagato: 9,5 milioni di euro a stagione
Fino al suo addio al Milan, Gonzalo Higuain era il più pagato: 9,5 milioni di euro a stagione

Stipendi Milan 2018/2019: il più pagato è Gigio Donnarumma

Stipendi Milan 2018/2019: al primo posto ora c’è Gianluigi Donnarumma, premiato per la sua precoce esplosione tra i pali con un ingaggio da top player. Il 19enne di Castellammare di Stabia, diventato portiere titolare della Nazionale di Roberto Mancini dopo l’addio all’azzurro di Gigi Buffon, percepisce 6 milioni di euro a stagione. Nella Top 5 dei più pagati della rosa del Milan ci sono il neo-capitano Alessio Romagnoli, Tiémoué Bakayoko e Lucas Biglia, tutti sotto contratto per 3.5 milioni di euro all’anno.

Milan, Gianluigi Donnarumma è il calciatore italiano più pagato della A: 6 milioni a stagione
Milan, Gianluigi Donnarumma è il calciatore italiano più pagato della A: 6 milioni a stagione

Che quello rossonero sia un progetto pluriennale, lo si evince anche dalla durata di alcuni contratti: Suso, Kessié, Calabria, Conti e Laxalt, tutti profili Under 25, vanno in scadenza nel 2022, mentre talenti come Cutrone, Castillejo e Calabria vedranno terminare il proprio legame con il club rossonero nel 2023. L’estate 2019 potrebbe essere quella degli addii pesanti, soprattutto dal punto di vista economico: da Montolivo (2.5 milioni a stagione) ad Abate (2.3) fino a Bertolacci (2) e Zapata (1.7), diversi sono i profili ai margini della rosa che arriveranno a fine contratto. In fondo alla graduatoria rossonera ci sono il difensore croato Stefan Simic e il portiere classe 2000 Alessandro Plizzari, che guadagnano rispettivamente 300mila e 200mila euro l’anno. Le ambizioni del Milan nascono anche da questi numeri. Ecco gli ingaggi della rosa 2018/2019:

  • Gianluigi Donnarumma – 6 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • Tiémoué Bakayoko – 3.5 milioni di euro (scadenza contratto 2019, prestito dal Chelsea)
  • Lucas Biglia – 3.5 milioni di euro (scadenza contratto 2020)
  • Alessio Romagnoli – 3.5 milioni di euro (scadenza contratto 2022)
  • Jose Manuel Reina – 3 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • Suso – 3 milioni di euro (scadenza contratto 2022)
  • Hakan Calhanoglu – 2.5 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • Riccardo Montolivo – 2.5 milioni di euro (scadenza contratto 2019)
  • Fabio Borini – 2.5 milioni di euro  (scadenza contratto 2021)
  • Ignazio Abate – 2.3 milioni di euro (scadenza contratto 2019)
  • Ricardo Rodriguez – 2.2 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • Franck Kessie’ – 2.2 milioni di euro (scadenza contratto 2022)
  • Mattia Caldara – 2.2 milioni di euro (scadenza contratto 2023)
  • Giacomo Bonaventura – 2 milioni di euro (scadenza contratto 2020)
  • Mateo Musacchio – 2 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • Andrea Bertolacci – 2 milioni di euro (scadenza contratto 2019)
  • Andrea Conti – 2 milioni di euro  (scadenza contratto 2022)
  • Mario Strinic – 2 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • Krzysztof Piątek – 1,8 milioni di euro (scadenza contratto 2023)
  • Diego Laxalt – 1.8 milioni di euro (scadenza contratto 2022)
  • Cristian Zapata – 1.7 milioni di euro (scadenza contratto 2019)
  • Samu Castillejo – 1.5 milioni di euro (scadenza contratto 2023)
  • Alen Halilovic – 1.5 milioni di euro (scadenza contratto 2021)
  • José Mauri – 1.4 milioni di euro (scadenza contratto 2019)
  • Patrick Cutrone – 1.1 milioni di euro (scadenza contratto 2023)
  • Antonio Donnarumma – 1 milione di euro (scadenza contratto 2021)
  • Davide Calabria – 1.1 milioni di euro  (scadenza contratto 2022)
  • Stefan Simic – 300mila euro (scadenza contratto 2020)
  • Alessandro Plizzari – 200mila euro (scadenza contratto 2020)
Fifa 19

FIFA 19: il tutorial per le skill più importanti

Ingaggi Barcellona

Stipendi Barcellona 2020/21: Messi il più pagato tra i giocatori di Koeman