Verona, Tudor: “Sentiamo l’importanza del match con il Napoli”

Arriva il Napoli di Luciano Spalletti e Igor Tudor e il suo Hellas sentono il profumo e l’adrenalina del grande match:

Una sfida bella da giocare, contro una squadra forte e un allenatore tra quelli che più mi piacciono in assoluto.

Grande carica e voglia di regalare al Bentegodi una prestazione importante, ma di fronte ci sarà una squadra affamata di punti e di qualità, quindi servirà un Verona in ottime condizioni:

Penso che la squadra abbia percepito l’importanza di questa sfida, che può darci molto in vista del finale di stagione, specie per il fatto che giocheremo davanti a circa ventimila persone. I ragazzi sono orgogliosi di questo, perché questa presenza importante è frutto della stagione che stiamo facendo, delle nostre prestazioni. È un attestato di stima a tutto il club ed è bellissimo abbia una connessione forte con la propria città e tifoseria.

Verona, Tudor: “Sentiamo l’importanza del match con il Napoli”

Poi ho aggiunto:

È stata una settimana che ha presentato qualche criticità, che può capitare nell’arco di una stagione: ci sono varie situazioni ancora in corso di valutazione. Vedremo domani quanti effettivi avremo a disposizione, convocheremo qualche ragazzo della Primavera, ma questo non ci impedirà di dare il 100%. Vogliamo fare una bella prestazione. Non conta chi segna, questa squadra ha già avuto dodici marcatori diversi. Tutti vogliono solo raggiungere il risultato e siamo concentrati unicamente su questo.

Embed from Getty Images

Tudor poi si sofferma su qualche singolo:

Praszelik? Ha fatto gli ultimi due allenamenti col gruppo, viene da uno stop di un mese ma domani sarà in panchina e di questo siamo contenti. Frabotta? Può essere utile a gara in corso, ha circa mezz’ora nelle gambe.

Chiusura sui Primavera aggregati alla prima squadra:

Mi stanno piacendo, ci stanno aiutando molto in settimana e non avrò problemi, qualora fosse necessario, a utilizzarli.

Napoli, Spalletti: “Tudor un grande. Ho un solo dubbio di formazione”

Udinese, Cioffi: “Nessun rimpianto, non potevo chiedere di più”