Zielinski: “Con Gattuso il Napoli lotterà per lo Scudetto”

La vittoria della Coppa Italia, un andamento in campionato di altissimo livello e molto altro. Il Napoli di Gennaro Gattuso è tutt’altra squadra rispetto a quella che di inizio anno. Ecco perché Zielinski è molto fiducioso per il futuro, a partire dalla prossima sfida con il Milan:

Sicuramente è una partita fra due squadre forti. Il Milan ha dimostrato di essere un’ottima squadra contro la Juve, stavano sotto 0-2 e hanno rimontato 4-2 quindi sicuramente sarà difficile ma bella da giocare. Se facciamo quello step mentale possiamo davvero guardare in alto e toglierci tante soddisfazioni in futuro.

http://gty.im/1224907130

Piotr Zielinski, tra i protagonisti del Napoli di Gennaro Gattuso, ha parlato così intervistato in esclusiva da Sky Sport. Futuro anche prossimo col Barcellona.

Sì, spero di sì perché già ora stiamo diventando veramente forti, poi una partita così sarà bella da giocare ma c’è ancora tanto tempo prima di prepararla.

Napoli, Zielinski innamorato di Gattuso

Tutti parlano bene di Gattuso. Cos’ha di diverso rispetto a Sarri e Ancelotti:

Sono tre grandi allenatori. Gattuso ha un carisma molto forte – dice Zielinski – si è sentito subito quando è arrivato nello spogliatoio come quando era giocatore, è bello tosto. Era un grande in campo. Parliamo spesso, mi dà consigli su come mettermi bene tra le linee, guardare avanti, cercare compagni, tirare in porta.

Il contratto scade tra un anno, il sostegno dell’allenatore quanto lo ha aiutato nella ricerca dell’accordo che tutti sperano possa arrivare presto:

È stato molto importante, da tempo siamo trattando il rinnovo – ammette – spero che nei prossimi giorni arrivi l’annuncio. Di queste cose se ne occupa il mio procuratore, io posso dire che sto benissimo qui e voglio continuare a giocare nel Napoli.

Con questa squadra l’anno prossimo il Napoli potrebbe lottare per lo Scudetto:

Sì, spero che possa essere così. La rosa è forte, poi bisogna vedere chi rimane e chi va via. Qualcuno magari partirà, ma ne arriveranno altri con qualità e saremo forti.

Gasperini: “Il Psg? Manca tanto, ora pensiamo alla Juve”

Gli infortuni più strani della storia del calcio

Gli infortuni più strani nella storia del calcio