Fabian Aichner

WWE, Fabian Aichner difende la cintura e resta campione

Fabian Aichner prosegue nel suo regno da NXT Tag Team Champion. La scorsa notte, durante la puntata dello show settimanale NXT, l’italiano e il suo partner Marcel Barthel hanno sconfitto Tyler Breeze e Fandango (i Breezango), importante coppia che per anni è stata parte di Raw e SmackDown. La vittoria finale è arrivata grazie al nostro connazionale, che ha messo Fandango al tappeto per il conto di tre.

Aichner e Barthel, campioni da più di un mese e membri della fazione Imperium, sono sempre più convincenti e dominanti e ora si preparano verso nuove sfide. L’italiano è il primo campione che rappresenta il tricolore in WWE dal 1977, i tempi del leggendario Bruno Sammartino. Aichner e Barthel avevano sconfitto Matt Riddle e Timothy Thatcher lo scorso mese, conquistando le prestigiose cinture.

WWE NXT, Fabian Aichner resta campione di coppia

Lo scorso 14 maggio Fabian Aichner era entrato nella storia. Non succedeva dal 30 aprile 1977, da quando il leggendario Bruno Sammartino perse il suo allora WWWF Championship contro Billy Graham. Ora, più di 43 anni dopo, c’è un italiano con un titolo WWE in mano. Si tratta di Fabian Aichner, l’altoatesino di Falzes che ieri notte ha conquistato gli NXT Tag Team Championship, al fianco del tedesco Marcel Barthel contro Matt Riddle e Timothy Thatcher. Gli europei hanno approfittato delle tensioni fra gli ex campioni, con Thatcher che ha abbandonato il compagno di coppia durante il match, lasciandolo 1 contro 2 in balia dei membri dell’Imperium.

Il match è stato trasmesso in diretta negli Stati Uniti ieri notte, nel nostro paese sarà disponibile sul WWE Network a partire da domani e la visione di questo incontro sarà possibile anche su Sky Sport Arena, sempre domani alle ore 21, con la telecronaca in italiano.

Fabian Aichner era andato già vicino alla conquista degli NXT Tag Team Championship e anche dei titoli di coppia di NXT UK.

Undertaker

The Undertaker, ultima puntata di The Last Ride sul WWE Network

Insigne Lukaku

Serie A, ufficiale la quarantena soft: “Ora responsabilità”