Bad Bunny Royal Rumble
Bad Bunny Royal Rumble

WWE Royal Rumble 2021, Bad Bunny si esibirà dal vivo

La WWE ha annunciato che l’artista multiplatino e superstar internazionale Bad Bunny eseguirà il singolo di successo “Booker T”, tratto dal suo nuovo album “El Último Tour Del Mundo”, live per la prima volta durante la Royal Rumble, in streaming sul WWE Network nella notte tra domenica 31 Gennaio e lunedì 1 febbraio.

Embed from Getty Images

“Esibirsi alla Royal Rumble è un sogno d’infanzia diventato realtà” , ha dichiarato Bad Bunny. “Sono da sempre un fan della WWE e sono entusiasta di salire sul ring e intrattenere i fan di tutto il mondo.”

“Bad Bunny è in cima all’industria musicale ed è un’icona della cultura pop con forti legami con la WWE e i nostri fan di tutto il mondo,” ha detto Neil Lawi, Senior Vice President e General Manager, WWE Music Group. “Siamo entusiasti di fornire una piattaforma diffusa in tutto il mondo per la sua prima esibizione dal vivo di “Booker T” mentre iniziamo la strada verso WrestleMania”.

WWE Royal Rumble 2021, Bad Bunny si esibirà dal vivo

Bad Bunny ha conquistato la scena musicale mondiale come uno dei più rispettati e talentuosi cantautori e produttori di questa generazione. Dichiarato l’artista numero 1 a livello mondiale del 2020 da Spotify, tra gli altri ha vinto diversi Latin Grammy Awards, American Music Awards e Billboard Music Awards per la migliore performance reggaeton, Artista dell’anno e Top Latin Album of the Year.

Il più recente e terzo album del 2020 di Bad Bunny, “El Último Tour Del Mundo” ha debuttato al primo posto nella classifica “Billboard 200”, il primo album interamente in lingua spagnola a raggiungere la prima posizione nei 64 anni di storia della classifica all-genre, così come al primo posto nella classifica globale di Apple Music “Top Albums” per tutti i generi.

Milik si presenta a Marsiglia: “Ultimi mesi molto difficili”

Milik si presenta a Marsiglia: “Ultimi mesi molto difficili”

Pirlo Juventus conferenza stampa

Juve, Pirlo: “Il bilancio è positivo, ma possiamo ancora migliorare”