Sasha Banks lotta per il titolo
Sasha Banks lotta per il titolo

WWE, Snoop Dog si congratula con la cugina Sasha Banks

Sasha Banks è una 5 volte WWE Raw Women’s Champion. The Boss ha battuto Asuka nell’ultima puntata di Monday Night Raw, diventando #2beltzBanks e unendo la corona di Women’s Tag Team Champion (insieme all’inseparabile amica Bayley) a quella di campionessa del brand rosso. Su Instagram sono arrivati anche i complimenti dell’illustre cugino di Sasha, il noto rapper Snoop Dogg, che ha dedicato a Banks un post condiviso con i suoi quasi 50 milioni di follower. “Congratulazioni a mia cugina. La campionessa è qui!”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Congrats 2 my lil Cuzzn @sashabankswwe 🙏🏾. The champ is here 🤜🏾🖤

Un post condiviso da snoopdogg (@snoopdogg) in data:

Snoop Dogg ha anche accompagnato con le sue strofe la musica di ingresso di Sasha Banks, esibendosi live a WrestleMania 32, in una delle entrate più belle e scenografiche di sempre nella storia dello Showcase of the Immortals.

WWE, Snoop Dog si complimenta con Sasha Banks

Le gesta di Sasha Banks, sia a Monday Night Raw che a SmackDown, sono visibili live con il commento in lingua originale su Dplay Plus. Ogni lunedì e ogni venerdì notte. Il lunedì e il martedì, alle 23.15, i due show di punta della WWE sono disponibili in chiaro e con il commento in italiano, su Dmax.

Embed from Getty Images

Nel corso dell’ultima puntata di Raw era stato anticipato un match tra Sasha Banks e Asuka per stabilire chi fosse la nuova campionessa femminile del brand rosso. The Boss è riuscita ad avere la meglio. Decisivo il prezioso aiuto dell’amica Bayley, che ha aggredito Kairi Sane nel backstage, costringendo l’Empress of tomorrow a raggiungerla.

Di conseguenza l’arbitro ha iniziato un count-out, arrivando fino a dieci. E consegnando di fatto la cintura a Sasha Banks, che adesso è double champion esattamente come Bayley. Le due amiche hanno così il dominio della divisione femminile della WWE.

Gianni Infantino, presidente FIFA

FIFA, arriva il “Piano Marshall” salva-calcio da 1,5 miliardi

Alessandro Spanò Reggiana

La storia di Spanò: porta la Reggiana in Serie B e si ritira… a 26 anni