22.01.16 - Principality Stadium Launch - A general view of the Principality Stadium during its launch.

WWE, una linea lunga 30 anni da Bret Hart a Roman Reigns

30 anni dopo, dal 31 agosto 1992 al 3 settembre 2022. In mezzo un pezzo enorme della storia della WWE. “Then, now and forever”, da SummerSlam a Clash at the Castle, da Wembley a Cardiff, in Galles. Prosegue la marcia di avvicinamento verso il grande evento, previsto per sabato 3 settembre alle ore 19 italiane, direttamente dal Principality Stadium e visibile sul WWE Network.

WWE, una linea lunga 30 anni da Bret Hart a Roman Reigns

Sarà una kermesse indimenticabile, così come accadde per l’ultimo Premium Live Event in Europa prima di questo, proprio SummerSlam 1992. Ripercorriamo un’edizione storica, rimasta ancora nel cuore di tutti i fan. SummerSlam 1992 fu anche il primo grande evento fatto in uno stadio dalla WWE fuori dal Nord America.

The British Bulldog vs Bret Hart

Per molti il più bell’incontro della storia di SummerSlam, di fronte a più di 90mila fan presenti a Wembley. Le due leggende, che nella vita reale sono cognati (la sorella di Davey Boy Smith ha sposato Bret), diedero vita a un match epico, pieno di ribaltamenti di fronte e manovre molto moderne nonostante fosse il 1992. Attraverso un sunset flip, The British Bulldog riuscì a vincere il titolo Intercontinentale e nel post match abbracciò sia lui che sua moglie, ponendo fine a una rivalità entrata nell’epica della WWE.

The Ultimate Warrior vs Macho Man Randy Savage

Altri due campioni assoluti si sfidarono per il titolo di campione del mondo. Match che fu condizionato dalle interferenze di Ric Flair e Mr. Perfect e che Warrior vinse per count-out. Rimane impressa nella mente la scena in cui lo sfidante Randy Savage – dopo il termine del match – sorregge il campione fino all’uscita dall’arena, visto che Warrior era seriamente infortunato alla gamba.

I campioni

Un’edizione, quella di SummerSlam 1992, che fece registrare il sold-out al Wembley Stadium, rimanendo nella storia come uno dei più visti fra i Premium Live Event della WWE. Da The Legion of Doom (Animal e Hawk) a Shawn Michaels (ai tempi accompagnato da Sensational Sherri), passando per The Undertaker, che in quell’evento riuscì a battere Kamala. Ora tocca a Drew McIntyre e Roman Reigns, che a Cardiff si contenderanno l’Undisputed WWE Universal Championship, ormai in mano a “The Head of the Table” da oltre due anni. Toccherà all’idolo di casa McIntyre far scaldare la folla nel ritorno della WWE in Europa a questo livello. 30 anni dopo Ultimate Warrior e Bret Hart, la leggenda continua…

I biglietti per il grande evento di Cardiff sono ancora disponibili a questo link. E non perderti Clash at the Castle live, sabato 3 settembre a partire dalle 19, sul WWE Network.

Calciomercato Roma, Pinto: “La trattativa per Wijnaldum è stata stancante”

Lazio Sergej Milinkovic

Manchester United, spesa in Italia? Nel mirino Rabiot e Milinkovic