WWE, The Undertaker ricorda il leggendario Paul Bearer
WWE, The Undertaker ricorda il leggendario Paul Bearer

WWE, The Undertaker ricorda il leggendario Paul Bearer

La leggenda di Mark Calaway, l’uomo che si cela dietro ai panni di The Undertaker, probabilmente non sarebbe stata la stessa senza l’apporto di Paul Bearer, uno dei manager più importanti della storia della WWE. Quello che in storyline veniva presentato come il padre del Deadman, l’uomo in grado di contribuire a inventare una delle gimmick più vincenti in WWE.

“The Mortician: The story of Paul Bearer” è il nuovo documentario della serie dedicata a The Undertaker sul WWE. Ripercorre la carriera di Bill Moody (vero nome di Bearer), sottolineando quanto sia stato importante nello sviluppo del personaggio di Undertaker e non solo. Soprattutto racconta la storia di un uomo che nel corso della propria vita è stato contraddistinto da due passioni. I funerali e il wrestling, che è riuscito a fondere ottenendo un risultato strepitoso.

WWE, The Undertaker ricorda il leggendario Paul Bearer

Moody, scomparso nel 2013, è stato introdotto nella WWE Hall of Fame un anno dopo, ricordato per la sua gimmick oscura e i suoi “Oh Yes” pronunciati con un tono di voce inconfondibile. Simbolo del manager heel (cattivo), Paul Bearer è stato parte di una storyline anche dopo la sua scomparsa. Il riferimento è a quando fu menzionato in occasione di WrestleMania 29 e la faida fra Taker e CM Punk. “E’ quello che Paul avrebbe sempre voluto, continuare a fare qualcosa per il business anche dopo la sua scomparsa”, ha ricordato Taker menzionando la storyline che portò a quel match con Punk. Appassionato dell’atmosfera particolare dei funerali, innamorato del wrestling che da giovane seguiva ovunque negli Stati Uniti, Paul Bearer è un personaggio nettamente sopra le righe.

E’ stato manager di Kane, ha interagito con Mankind, Stone Cold, The Rock e tutte le grandi leggende dell’Attitude Era. Dai primi anni 2000 il suo ruolo è stato sempre più marginale, salvo il ritorno nella faida fra Kane e Undertaker alla fine del decennio scorso. Questo è Paul Bearer: un genio del wrestling.

Embed from Getty Images

Fiorentina, Iachini in bilico

Fiorentina, il futuro di Iachini in panchina è appeso a un filo

MotoGP, Marquez

MotoGp, l’annuncio di Marquez: “Ecco quando tornerò in pista”